Agenzia di sviluppo locale

Il GAL Titerno svolge una funzione di supporto per imprese, enti pubblici territoriali ed attori locali, facilitando l’accesso alle informazioni e favorendo la creazione di partnership locali per stimolare nuove dinamiche di sviluppo delle aree rurali.

GAL TITERNO: oltre un milione e mezzo di euro di Fondi Europei ai Comuni del territorio per sviluppare l’offerta turistica dell’area.

313

Dopo un’intensa attività di animazione sul territorio, avviata sin dalla primavera dello scorso anno, il GAL Titerno ha raggiunto un importante traguardo: coinvolgere diversi enti locali del Titerno e della Valle Telesina al fine di qualificare  e caratterizzare l’offerta turistica locale mediante il recupero di beni storico-architettonici e l’organizzazione di eventi e manifestazioni.

Nei giorni scorsi, infatti, il Consiglio di Amministrazione del GAL ha approvato la graduatoria definitiva della Misura 313, “Incentivazione di attività turistiche”, già parte integrante del proprio Piano di Sviluppo Locale, rendendo disponibili oltre un milione e mezzo di euro  a favore dei Comuni di Castelvenere, Cerreto Sannita, Cusano Mutri, Faicchio, Guardia Sanframondi, Pietraroja, Pontelandolfo, Ponte, San Lorenzello, San Lupo, San Salvatore Telesino, che avevano presentato iniziative progettuali nell’ambito della misura citata.

In data odierna, gli undici Comuni beneficiari le cui istanze, a seguito di regolare istruttoria effettuata grazie alla preziosa collaborazione degli uffici provinciali dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura, sono risultate ammissibili a finanziamento, riceveranno i relativi provvedimenti di concessione, al fine di realizzare, entro maggio 2015, i lavori e  gli eventi proposti.

 

Si tratta di progetti ambiziosi che hanno come obiettivo quello di accrescere l’attrattiva delle aree rurali, valorizzare le risorse naturali, architettoniche e culturali  del territorio in chiave turistica, promuovere la conoscenza dei prodotti di qualità dell’area, realizzare punti informativi ed espositivi, dar vita ad un calendario concertato e concordato di eventi sul territorio tale da prefigurare un vero e proprio cartellone di offerta turistica integrata, periodica e ricorrente. Importante poi considerare le integrazioni e le sinergie che questi progetti vanno a creare con altri interventi già finanziati dal GAL: ricordiamo ad esempio i punti di accoglienza turistica in corso di realizzazione da parte di privati grazie alla Misura 312. E’ importante infine sottolineare che tutti i progetti finanziati sono caratterizzati dal fatto che i Comuni che hanno presentato domanda di contributo lo hanno fatto in una logica di rete per creare un progetto comune a valenza territoriale e sovra comunale.

“Gli undici progetti finanziati rappresentano un risultato fondamentale per il nostro territorio – evidenzia il Presidente del GAL Antonio Ciabrelli- in quanto dimostrano, al di là delle considerevoli risorse assegnate dal GAL e del fatto che in relazione al precedente bando regionale della Mis. 313 nessun Comune dell’area fosse stato finanziato, come le nostre amministrazioni locali abbiano imparato a lavorare assieme, a costruire progetti che oltre ad esaltare le specificità turistiche di ogni borgo hanno anche un respiro comprensoriale al fine di accrescere l’attrattività turistica dell’intero Titerno”.

Cerreto Sannita, 30 aprile 2014.